Nella terra di Pasolini a Bomarzo - Santa Cecilia, Piramide Etrusca, Fosso Caste
Data: 20/10/2016- Categoria: Escursionismo, Seniores
Organizzatori RAGNI MARCELLO
FURIN GIORGIO PIETRO
LUZI FAUSTO
Descrizione:

Si lasciano le auto presso il campo sportivo di Bomarzo e percorrendo un grande anello (su stradoncini, ma anche su sentieri accidentati nel bosco, con improvvise ma brevi salite o discese ripide e scomode) si visitano i resti dell’antico insediamento rupestre di Santa Cecilia, si risale per un tratto lo spumeggiante fosso Castello, con ruderi di molini, e quindi il percorso toccherà la suggestiva Torre di Chia e la spettacolare Piramide Etrusca.

Lunghezza Percorso: 12 km Dislivello: 350 m Durata stimata: 5 ore
Difficoltà: E Indicazioni: Sono necessari scarponi o scarponcini da trekking e consigliati i bastoncini. Vestirsi adeguatamente (compreso cappellino) e fornirsi di acqua in quantità sufficiente
Modalità  e mezzi: Mezzi propri : Perugia – Bar Le Querce – Orte – super-strada per Viterbo – uscita Bomarzo – dopo km 1,8 a destra raduno presso area sportiva (km 112)
Appuntamento

Alle ore 7,40 dal parcheggio del Borgonovo (Centova – lato sud)

oppure alle ore 8,00 dal Bar le Querce (E 45)

Iscrizione/Prenotazione:
Approfondimenti:

“Come in un film. Il ritorno a Bomarzo è la continuazione di una meravigliosa avventura iniziata anni fa quando, per la prima volta mi sono addentrato in questi “sacri boschi”. Dalla preistoria fino al Medioevo , questi luoghi sono stati teatro di molti avvenimenti storici. I percorsi, le rovine, le pietre, la natura rendono questo itinerario unico nel suo genere. I manufatti presenti sono notevoli come i resti del cimitero paleocristiano di Santa Cecilia, il Sasso del Predicatore, la Piramide per concezione e proporzioni la più monumentale, la tagliata delle Rocchette , le caverne naturali , i mulini e le cascate di Fosso Castello. Come in un film, dicevamo. Siamo incappati sulle tracce di un famoso regista, il compianto Pier Paolo Pasolini morto prematuramente assassinato nel 1975. Si era invaghito di questi luoghi quando, girando alcune sequenze del battesimo di Gesù nel film “il vangelo secondo Matteo” li aveva scoperti. Talmente innamorato che comprò la torre di Chia e trasferì li la sua residenza. Vicino alla torre fu anche girato il film “L'Armata Brancaleone” di Monicelli e particolarmente le scene dove il condottiero Brancaleone da Norcia combatte nel torneo iniziale.”  (Mario Salani – CAI Orvieto)

Allegati: 2016-10-20 Piramide Etrusca.pdf
2016_10_16 Bomarzo.GPX
Contatta gli organizzatori:

Giorgio Furin (3487045767)