Cammina CAI 2018- Monte Moricone
Data: 11/10/2018- Categoria: Escursionismo, Escursionismo
Organizzatori CALISTRI FRANCO
CROTTI DANIELE
Descrizione:

Il CAI, attraverso il Gruppo di Lavoro Cammini Storici, propone ed organizza nel periodo tra il 6 ed il 14 ottobre, il Cammina CAI, giunto quest'anno alla sue seconda edizione. Obiettivo generale dell'iniziativa è quello di valorizzare il bagaglio di conoscenze e di esperienze delle Sezioni CAI sui temi del territorio e della sua storia. In particolare per il 2018 il focus è stato dedicato al Centro Italia con l'invito alle sezioni di programmare escursioni nei territori interessati dal sisma 2016. La Sezione CAI di Perugia ha aderito al Cammina CAI  2018 proponendo tre iniziative (v.programma sezionale 2018). Tra queste si è prevista un'escursione al Monte Moricone che sovrasta l'abitato di Preci.

Descrizione dell'itinerario.  

All'inizio dell'abitato di Borgo Preci  si prende una deviazione a sx (venendo dalla Valnerina) che in 2,5 km porta al piccolo centro di Saccovescio (700 metri). Si percorre la strada che costeggia l'abitato fino ad un cartello di divieto di transito. Qui si parcheggiano le auto. Si attraversa tutto l'abitato di Saccovescio (Via Cairoli) fino a raggiungere una piccola cappella transennata con alla sx una fontana. Il sentiero inizia subito sulla dx (Segnavia E1), una carrareccia in discreta pendenza che in poco meno di 4 km e con un dislivello di 600 metri porta ad un'ampia sella erbosa tra Colle Argentera, a sx, e il Monte Moricone, a dx. Si risale per pratoni il Colle Argentera (1.340 metri), con splendida vista sui Sibillini dal Bove al Redentore, di fronte il Cardosa. Ed eccoci alla Fonte Pidocchiosa. Si prosegue per crinale piegando a dx seguendo tracce di sentiero fino a raggiungere la vetta del Monte Moricone o Morione (1.428 metri). Da lì tenendosi leggermente sulla sx per pratoni e tracce di sentiero si raggiunge Colle Spagone (1.400 metri). Si prosegue dritto fino a quota 1.360, qui si abbandonano le tracce di sentiero, per scendere a sx (direzione est/sud-est) puntando verso dei fabbricati diruti e alla carrareccia sottostante. Superati i fabbricati e raggiunta la carrareccia si prosegue fino ad un trivio (paletteria con indicazioni di agriturismi, quota 1.225 metri). Si prosegue in discesa percorrendo la carrareccia che porta fino a Collescille. Attraversato tutto l'abitato di Collescille non si prende la strada asfaltata che scende ma si prosegue dritti con una recinzione sulla sx, seguendo una flebile ed ingombra traccia di sentiero. Fatti pochi metri, al termine della recinzione, si imbocca un sentiero sulla sx (Segnavia malmesso con indicazione Borgo Preci), anch'esso poco mantenuto, che si percorre per qualche metro fino ad incrociare l'asfaltata che scende da Collescille. Si attraversa l'asfaltata si prosegue costeggiando i margini di un campo coltivato (presenza di segnavia B/R su qualche pianta) fino a sbucare nei pressi di un'edicola (S. Marco di Collescille). Si prosegue per un breve tratto di sentiero che riporta sull'asfaltata. Qui nei pressi di una quercia, completamente nascosto dalla vegetazione, è posizionato un segnavia. Si punta, costeggiando un campo, ad un gruppo di case coloniche (Casale Cerreta). Da qui ben segnato inizia il S.501 che in discesa porta fino a Borgo Preci. 

Lunghezza Percorso: 12 KM. Dislivello: +750 / -950 Durata stimata: 4,30 h. senza soste
Difficoltà: E
Modalità  e mezzi: Perugia- Preci (via Cerreto di Spoleto)- Saccovescio 100 km. Necessario un breve trasbordo auto per evitare da Borgo Preci di ritornare a Saccovescio (3 km circa di asfalto).
Appuntamento

Ore 8,00 Collestrada

Iscrizione/Prenotazione:

SOLO ED ESCLUSIVAMENTE ON LINE TASTO ISCRIVITI

Approfondimenti:
Allegati:
Contatta gli organizzatori:

Calistri Franco 3475751347